La Caldara e il Canino (1425 m) da Bomerano

Domenica 22 Ottobre 2017

Monti Lattari

La Caldara e il Canino (1425 m) da Bomerano

ATTENZIONE: Percorso per escursionisti esperti, dotati di passo fermo e assenza di vertigini, con passaggi di 1° grado sulla cresta del Monte Canino e tratti esposti e scivolosi in caso di pioggia.

Difficoltà: EE

DIRETTORE DI ESCURSIONE:
MATTEO PISACANE 334 7056734

DISLIVELLO: 1000 m      DURATA: 7 h soste escluse      LUNGHEZZA: 11 Km      TIPOLOGIA: A

APPUNTAMENTO: ore 7.45 con auto proprie al Centro Laser a Castellammare di Stabia, ore 8.30 al parcheggio comunale gratuito di via Principe di Piemonte a Bomerano di Agerola dove vi aspetterà il direttore d’escursione.

EQUIPAGGIAMENTO: Scarponi da montagna alti, abbigliamento escursionistico “a strati”, giacca a vento e/o mantellina antipioggia, pranzo a sacco, acqua (almeno 2 litri), bastoncini telescopici, torcia;

DESCRIZIONE DELL’ITINERARIO: da Piazza Paolo Capasso a Bomerano si prende il sentiero 329 prima su strada asfaltata poi su scale subito in salita direzione Via Pendola fino alla croce di Via Paipo da dove si devia per il Monte Tre Calli, poi si prosegue per Monte Calabrice fino a Capo Muro.
Inizia la salita alla prima cima il Monte Catello o Caldara (1326 m) il sentiero è il 329 e, dopo circa 1 h si raggiunge la vetta. Dopo una breve pausa si scende sullo stesso percorso dell ‘andata di circa 30 mt di quota, si devia a sinistra su cenge esposte per raggiungere la sella che divide il Canino dal Catello. Da questo punto inizia la salita alla seconda cima per una cresta aerea, superando alcuni tratti con difficoltà di 1° grado alpinistico su roccia si arriva alla vetta del Monte Canino (1425 m). Dopo la meritata pausa pranzo inizia la discesa sullo stesso percorso dell andata ritornando verso il Monte Catello, perdiamo altri 30 mt di quota e giriamo nuovamente a sinistra percorrendo l’ultimo tratto del 329e fino all’incrocio con il 329a, lo percorriamo in direzione Colle Garofalo fino all’incrocio con il sentiero 300 “Alta Via dei Monti Lattari” proseguiamo sullo stesso fino a Loc. Crocella da lì iniziamo la discesa verso il “Mattatoio” poi percorreremo un tratto asfaltato di via Santa Croce, poi delle scale in pietra fino alla Chiesetta Madonna di Loreto e infine Via Piano per ritornare a Piazza Paolo Capasso a Bomerano dove avrà termine l’escursione .

AVVERTENZA: Il direttore di escursione si riserva di modificare in parte l’itinerario in caso di condizioni meteo avverse o di condizioni del sentiero e capacità dei partecipanti tali da impedire la conclusione dell’escursione nei tempi prefissati.

ATTENZIONE: E’ indispensabile comunicare le adesioni al direttore di escursione. I non soci non sono ammessi.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

3 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *