Trekking Urbano 6 Maggio

Domenica 6 Maggio 2018

Trekking Urbano a Napoli

Percorso storico-culturale tra Castelli, Chiese e Cimiteri di Napoli

Difficoltà: T

Direttore di Escursione: Raffaele D’Arco (3337686127)

TEMPI DI PERCORRENZA: 10 ore (comprese le soste).
DISTANZA: 10 Km circa DISLIVELLO: indifferente
EQUIPAGGIAMENTO NECESSARIO: Scarpe da trekking urbano, abbigliamento escursionistico “a strati” leggero, cappello, acqua in abbondanza, colazione a sacco.
PERCORSO: Anche l’itinerario di quest’anno è un percorso insolito nella Napoli dei vicoli e delle scale in un intreccio di folclore, arte, natura e tradizione.

Appuntamento alle 08.30 presso la Stazione della Vesuviana di Castellammare di Stabia per prendere il treno per Napoli delle ore 08.45 (in partenza da Sorrento alle ore 08.26) o direttamente alle 09.30 nel piazzale antistante la Stazione Circumvesuviana di Napoli – Porta Nolana.

Comprare preventivamente il biglietto sia per l’andata che per il ritorno.

Partendo dalla Stazione della Circumvesuviana “entreremo” in Napoli dalla Porta Nolana  per  raggiungere prima la Chiesa dell’Annunziata con la sua Ruota degli Esposti e poi la vicina Chiesa di San Pietro ad Aram con le sue Catacombe risalenti all’epoca del passaggio di San Pietro per Napoli. Passando per Forcella arriveremo alla Chiesa di San Giorgio Maggiore ai Mannesi, una delle quattro antiche Parrocchie Medievali di Napoli. Affianco troviamo il grande murale con il volto di “Gennaro”, omaggio al santo Patrono napoletano firmato dall’artista Jorit che con quest’opera di street-art ha restituito alla città una versione contemporanea del volto di San Gennaro. Dopo arriveremo al Palazzo Marigliano, pregevole esempio di architettura rinascimentale napoletana con la sua scala a doppia rampa. Qui faremo un tuffo nella nostra infanzia visitando l’Ospedale delle Bambole. Arriveremo, quindi, all’inizio di via San Gregorio Armeno nella iperbarocca Chiesa di Santa Patrizia, la compatrona di Napoli che ogni martedì scioglie il suo sangue. Santa Patrizia è la Santa protettrice delle “single”, delle ragazze in cerca di marito che si recano durante l’anno sulla sua tomba a pregarla, al fine di ricevere un buon matrimonio, ma è anche la protettrice dei naviganti e delle partorienti. Una doverosa sosta in Piazza San Domenico ci permetterà di rifocillarci con Pizze, Cuoppi, Sfogliate e quant’altro il centro di Napoli offre. Alla ripartenza passeremo per il Palazzo Venezia con il suo giardino pensile e la Casina Pompeiana. Poi, gambe in spalla, ci avvieremo verso il Cimitero delle Fontanelle con il suo caratteristico culto delle Anime Pezzentelle che avevamo già notato alla Chiesa di San Pietro ad Aram.

 

Ritornando per la Sanità attraverseremo il Chiostro degli Incurabili per visitare la Chiesa di Santa Maria di Gerusalemme detta delle Trentatrè perché questo era il numero delle monache di clausura che potevano farne parte. E, finalmente, ritorneremo, stanchi, ma felici, verso la Stazione della Vesuviana per il ritorno, previsto per le ore 19 circa.

 

Tutti i riferimenti storico-culturali potrete trovarli su www.wikipedia.it

Un po’ di foto potete trovarle su: www.raffaeledarco.it/Strade di Napoli/Strade di Napoli.html

AVVERTENZA: Il Direttore di Escursione si riserva di modificare in parte l’itinerario in caso di condizioni meteo avverse o di condizioni del percorso e capacità dei partecipanti tali da impedire la conclusione dell’escursione nei tempi prefissati.
ATTENZIONE: per effettuare le doverose prenotazioni, è obbligatorio confermare la presenza telefonando al 3337686127 entro il giovedì precedente.

Condividi
  • 4
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *