ESCURSIONE DOMENICA 9 DICEMBRE 2018

Dal Lago Laceno a Caposele per il versante nord del Calvello (1280 m) con visita delle sergenti, museo dell’acqua e macchine di Leonardo

Dislivello: 900 m in discesa – Durata: 4 ore – Difficoltà: E – Lunghezza: 11 Km

Direttore dell’escursione: Ciro Di Martino (333.7184174)

POICHE’ HA UNA PARTE PRETTAMENTE TURISTICA L’ESCURSIONE SI SVOLGERA’ CON QUALSIASI TEMPO ATMOSFERICO

 

Scheda Tecnica

Percorso: Serra Falasca (1250 m) – Sorgente della Mauta (1150 m) – Fonte del Cerasuolo (908 m) – Fonte Saracino (707 m) – Fontana S.Biagio (646 m) – Caposele (420 m).

Equipaggiamento: abbigliamento da montagna a strati, scarpe da trekking, giacca impermeabile o mantellina antipioggia, copricapo, almeno 1,5 litri di acqua, utili i bastoncini da trekking.

Come raggiungere il luogo: da Castellammare di Stabia prendere l’A3 direzione Salerno ed il raccordo Salerno Avellino, proseguire verso l’A16 ma, prima dell’entrata di Avellino Est, prendere l’Ofantina direzione Lago Laceno. All’Uscita per Montella/Bagnoli Irpino prendere a sinistra per Cassano Irpino. L’ingresso alla sorgente Pollentina si trova dopo circa un chilometro sul lato sinistro della strada.

Si tratta di una Traversata per cui bisogna portare alcune macchine a Caposele

 Appuntamento: alle ore 9:30 direttamente a Cassano Irpino presso l’acquedotto pugliese– Visita sorgente di Cassano – Partenza da Cassano ore 10.30 – arrivo a Serra Falasca ore 11.00 – arrivo a Caposele ore 15.00 – visita sorgente di Caposele fino ore 15.30 – visita museo e macchine di Leonardo fino ore 16.30

Appuntamento a Castellammare di Stabia: ore 7.30 in viale Europa difronte all’ospedale. Coordinatore da Castellammare: Antonio Matrone:346.2416866.

Punti critici, vie di fuga e punti d’acqua: Non vi sono punti particolarmente critici per difficoltà. Le vie di fuga sono: fino all’area pic-nic della Mauta, tornare indietro; per il restante percorso conviene proseguire per raggiungere più in fretta Caposele.

E’ possibile rifornirsi di acqua presso le numerose sorgenti che si trovano lungo il percorso.

Condividi
  • 4
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.