Trekking Urbano a Napoli – Domenica 7 Aprile

DOMENICA  7  APRILE  2019

Trekking Urbano a Napoli

Percorso storico-culturale tra Castelli, Chiese e Cimiteri

Difficoltà : T 

Direttore di Escursione:

 

Raffaele D’Arco (3337686127)

 

Appuntamento alle 08.30 presso la Stazione della Vesuviana di Castellammare di Stabia per prendere il treno per Napoli delle ore 08.45 (in partenza da Sorrento alle ore 08.26) o direttamente alle 09.20 nel piazzale antistante la Stazione Circumvesuviana di Napoli – Porta Nolana.

TEMPI DI PERCORRENZA: 10 ore (comprese le soste).

DISTANZA: 10 Km.  DISLIVELLO: 200 metri circa.

EQUIPAGGIAMENTO NECESSARIO: Scarpe da trekking urbano, abbigliamento escursionistico “a strati” leggero, cappello, acqua in abbondanza, colazione a sacco.

PERCORSO: Ancora una volta un percorso insolito nella Napoli dei vicoli e delle scale in un intreccio di folclore, arte, natura e tradizione.

Partendo dal Corso Garibaldi “entreremo” in Napoli dalla Porta Capuana per poi raggiungere la vicina Chiesa di Santa Caterina a Formiello e l’annesso ex Lanificio Borbonico, vanto dell’industria del Regno. Dopo ci avvieremo verso via Vergini, famosa perché, un tempo, quando pioveva molto, da Capodimonte scendeva una fiumana di detriti che arrivava fino a Piazza Carlo III, appunto la famosa “Lava dei Vergini”. Oggi il fenomeno, ancora presente, si manifesta, fortunatamente, con effetti meno drammatici di un tempo. Daremo un’occhiata al Palazzo dello Spagnolo con le sue monumentali “Scale ad ali di falco” immortalate in tutti i migliori film e sceneggiati su Napoli, ultimamente anche nei “Bastardi di Pizzofalcone”! Poi, difronte, visiteremo la Chiesa dei Vincenziani con annesso spettacolare reliquiario dove ci guideranno alla visita del “Quadro dell’anima dannata” e della terza e sconosciuta “Ampolla con il Sangue di San Gennaro” (contributo solo 3 euro). Poi cominceremo a salire verso Caput de Mundi (Capodimonte) per le antiche scale della Riccia per entrare da lì nell’Osservatorio Astronomico di Capodimonte dove la Direttrice Prof.ssa Marcella Marconi ci terrà una breve presentazione. Al termine, il Presidente dell’Unione Astrofili Napoletani, con cui il C.A.I.Stabia collabora, ci presenterà l’Associazione. Ci recheremo, poi, nel Bosco di Capodimonte per una doverosa sosta per rifocillarci. Faremo una visita nella Reggia di Capodimonte voluta, con il suo magnifico Parco, da Carlo di Borbone nel 1734. Dopo, passando per la Torre del Palasciano del 1868 che ci ricorda la Torre della Signoria di Firenze, cominceremo a scendere passando per il Moiariello ammirando il Golfo di Napoli nella sua interezza, panorama superbo che ha dato a questo luogo il nome di Posillipo dei Poveri! Ritorneremo indietro nel tempo riscoprendo la “Napoli Gentile“, un luogo ancora legato alle antiche tradizioni contadine, dal carattere agreste di un borgo una volta isolato, da cui deriva il toponimo riconducibile al termine “piccolo Moggio” (Muoio, unità di misura agraria napoletana corrispondente a circa un terzo del nostro ettaro). Il Moiariello è uno dei quattro impluvi naturali della zona, da cui scendeva la già menzionata “Lava dei Vergini”. Alla fine arriveremo in via Foria passando proprio per la via Giuseppe Piazzi, astronomo, scopritore del primo asteroide “Cerere Ferdinandea” e fondatore a Napoli, nel 1819, del primo vero e proprio Osservatorio Astronomico d’Europa. Proprio sui gradoni di via Piazzi fu allestito il set cinematografico che ha visto Sofia Loren fare la contrabbandiera in “Ieri, Oggi e Domani” di Vittorio De Sica.

Finalmente, stanchi, ma felici, torneremo verso la Stazione della Vesuviana per il ritorno, previsto per le ore 19 circa.

Tutti i riferimenti storico-culturali potrete trovarli su www.wikipedia.it

Qualche foto la trovate all’indirizzo:  www.raffaeledarco.it/moiariello

AVVERTENZA: Il Direttore di Escursione si riserva di modificare in parte l’itinerario in caso di condizioni meteo avverse o di condizioni del percorso e capacità dei partecipanti tali da impedire la conclusione dell’escursione nei tempi prefissati.

ATTENZIONE: per effettuare le doverose prenotazioni, è obbligatorio confermare la presenza telefonando al 3337686127 entro il giovedì precedente. 

Condividi
  • 4
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *