Escursione 19 Maggio

Domenica 19 Maggio 2019

Monti Lattari

Intersezionale con la Sezione di Isernia e la Sottosezione di Bojano in collaborazione l’Associazione “Ulyxes”

da Termini a Punta Campanella e alla Baia di Ieranto per Monte S. Costanzo (486m)

Difficoltà: EE

DIRETTORE DI ESCURSIONE:
GIUSEPPE ERCOLANO AE 393 4273868 (CAI Stabia)
ANNA SCOCCHERA AE 339 4787826 (CAI Isernia)
MATTEO LISELLA ASE 338 2595616 (CAI Bojano)

DISLIVELLO: 750m      DURATA: 5h soste escluse      LUNGHEZZA: 10Km      TIPOLOGIA: A

APPUNTAMENTO: ore 09.00 a Piazza Santa Croce a Termini (Massa Lubrense)

DESCRIZIONE DELL’ITINERARIO: Itinerario a circuito. Si parte dalla Piazzetta di Termini (320m), dove si imbocca il sentiero 300 in direzione di Punta Campanella (0.45h), dove si può quasi toccare Capri. E’ questo il punto dove si incontrano i Golfi di Napoli e di Salerno, a sin si osserva Punta Licosa a circa 32 miglia nautiche, e a destra Capo Miseno a circa 19 miglia nautiche.
A questo punto, seguendo sempre il sentiero 300, si inizia la salita (1.45h), che porterà al Monte S.Costanzo (486 m), punto più alto dell’escursione, in mezzo a prati ricoperti tra l’altro di asfodeli e orchidee. Lo sguardo potrà ammirare gli isolotti dei Galli, in cui la mitologia greca situava il luogo dove dimoravano le Sirene. Sul punto più alto è situata la chiesa dedicata a S.Costanzo, patrono di Capri, che proprio il 19 maggio si festeggia!
Si inizia quindi la discesa (0.45h) per un breve tratto a ritroso e quindi dopo circa 100m si gira a sin imboccando una ripida discesa con tratti leggermente esposti ed altri su roccette da affrontare con molta attenzione e che giustifica la doppia EE all’escursione.
In fondo alla discesa ci allacciamo al sentiero 339 che ci porterà alla Baia di Ieranto (0.45h), oggi gestita dal FAI, che conserva un esempio di archeologia industriale di inizi ‘900, con una cava che riforniva l’acciaieria di Bagnoli, utilizzando minatori sardi.
Qui si consumerà la pausa pranzo e si potrà approfittare per visitare il centro visitatori.
Si ripercorrerà a ritroso il sentiero 339 fino a Nerano (1.15h), e quindi in decisa salita si torna a Termini dove avrà termine l’escursione.

EQUIPAGGIAMENTO: Scarponi da montagna, abbigliamento escursionistico “a strati”, giacca a vento o mantellina antipioggia, pranzo a sacco ed acqua(almeno due litri), lampada frontale, bastoncini telescopici, crema solare.

AVVERTENZA: I direttori di escursione si riservano di modificare in parte l’itinerario in caso di condizioni meteo avverse o di condizioni del sentiero e capacità dei partecipanti tali da impedire la conclusione dell’escursione nei tempi prefissati. L’escursione è riservata ai soli Soci CAI in regola con l’iscrizione anno 2019.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *