Escursione 4 agosto

Monti Picentini: A – Montagnone di Nusco (1490 m) e Monte Piscacca da Salve Regina per Valle dei Lupi, Pozzi di San Guglielmo e di Bagnoli e Valle Scura

Responsabile Ciro Di Martino (3337184174)

PERCORSO: Salve Regina (1254 m), Valle dei Lupi (1350 m), Pozzo di San Guglielmo (1014 m), Montagnone di Nusco (1490), Pozzo di Bagnoli (1273 m), Valle Scura (1293 m), Piscacca (1361 m), Salve Regina (1254 m).

DISLIVELLO: m 400         DURATA: ore 6        LUNGHEZZA: m 15.000           DIFFICOLTA’: EE

APPUNTAMENTO:

con auto proprie alle ore 9:00 presso Bar Roma in piazza Di Capua a Bagnoli Irpino.

Come raggiungere il luogo: da Castellammare di Stabia prendere l’A3 direzione Salerno ed il raccordo Salerno Avellino, proseguire verso l’A16 ma, prima dell’entrata di Avellino Est, prendere l’Ofantina direzione Lago Laceno. All’Uscita per Montella/Bagnoli Irpino prendere a sinistra per Cassano Irpino e, passando sotto all’Ofantina, prendere per Bagnoli Irpino. Attenzione perché per un tratto l’Ofantina è interrotta per cui, nel tratto interrotto, seguire le indicazioni per il Percorso Alternativo – Lioni. Dopo la sosta al bar, andremo con le auto al punto di partenza dell’escursione. Tempo di percorrenza da Castellammare a Bagnoli Irpino circa 1 h e 40’.

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA TELEFONANDO AL 3337184174

 

AVVERTENZA: Il responsabile dell’escursione si riserva di modificare l’itinerario, o annullare l’escursione, anche senza preavviso, qualora non sussistano, a suo giudizio, le condizioni di sicurezza indispensabili al suo svolgimento come da programma. Si riserva, inoltre, di escludere i partecipanti non ritenuti idonei ad affrontare le difficoltà o che siano insufficientemente equipaggiati. All’escursione partecipano anche soci della FIE.

Equipaggiamento: abbigliamento da montagna a strati, scarpe da trekking, giacca impermeabile o mantellina antipioggia, copricapo, almeno 2 litri di acqua, utili i bastoncini da trekking.

Note descrittive: Si tratta di un percorso con dislivello medio ad anello (punto di partenza e arrivo coincidono) con alcuni tratti percorsi in andata e ritorno. Il paesaggio che si gode è quello tipico della media montagna e molto vario. Percorreremo, infatti, sentieri larghi o stretti, su terreno naturale e su roccette, in bosco di faggi e castagni, molto fitto o con vegetazione scarsa, e alcuni tratti su carrareccia. Tra i faggi e i castagni, è possibile riconoscere anche l’ontano, il carpino e l’agrifoglio. Anche la fauna è molto ricca di specie: lepre, cinghiale, volpe, riccio, talpa, quercino, moscardino, biacco, saettone, vipera, cervone, biscia, donnola e faina.

Descrizione dell’itinerario: si tratta di un percorso molto panoramico

Punti critici, vie di fuga e punti d’acqua: L’unico punto critico è un breve tratto esposto poco prima di arrivare al Monte Piscacca che viene fatto anche al ritorno. La via di fuga è la strada asfaltata che si troverà a destra del sentiero che da Salve Regina conduce al Pozzo di San Guglielmo. Punti d’acqua alla partenza al bar o salendo verso il Lago Laceno alla fontana di Chianizza e lungo il Lago Stesso. Una volta partiti da Salve Regina non vi sono altri punti d’acqua.

 

STRALCIO TOPOGRAFICO CON IL PERCORSO

Stralcio della Carta Topografica IGM

Map datum WGS 84                                                    Il Responsabile dell’escursione: Ciro Di Martino

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *