Gita sociale 13-16 settembre

Da venerdì 13 settembre a lunedì 16 settembre 2019

Intersezionale con la sezione CAI di Fermo

Parco Nazionale dei Monti Sibillini

a) Monte Berro (2.259 m) e Monte Priora (2.332 m) dal Rifugio del Fargno (1811 m)

b) Sorgenti del Torrente Ambro dala Madonna dell’Ambro

DIFFICOLTA’: E/EE

 

Referenti per la sezione di Castellammare:

Raffaele LUISE (339.2040444)

Nino Mastellone (328.6142798)

PROGRAMMA DI MASSIMA

13 settembre 2019, Venerdì

ore 14:30 Partenza da Castellammare (appuntamento al Viale Europa nei pressi di Villa Stabia) con auto proprie. ore 20:00 Arrivo, cena e pernottamento all’Hotel Hermitage di Sassotetto (MC)

14 settembre 2019, Sabato

Escursione al Monte Berro (2.259 m) e al Monte Priora (2.332 m) dal Rifugio del Fargno (1811 m) con salita facoltativa al Monte Acuto

DIFFICOLTA’: EE

DURATA: 6 ore

DISLIVELLO: 700 m

EQUIPAGGIAMENTO NECESSARIO: Scarponi da montagna, abbigliamento escursionistico “ a strati”, giacca a vento, cappello, guanti, lampada frontale, bastoncini telescopici, pranzo a sacco ed acqua (almeno 1 litro e mezzo).

DESCRIZIONE ITINERARIO: Dal Rifugio si imbocca il sentiero che con una lunga diagonale taglia verso sinistra le pendici del Pizzo Tre Vescovi, dapprima su terreno più sgretolato e roccioso, poi per prati, fino a raggiungere una piccola insellatura. Si scende sul filo del crinale in un ambiente molto fiorito dove i frequenti affioramenti rocciosi formano nicchie adatte per la flora di alta quota. Il primo tratto di discesa è uniforme, la seconda parte invece è più articolata e attraversa corridoi rocciosi alternati a vallette fiorite, dove abbondano potentilla, lino e trifoglio rosso. In breve si scende alla larghissima insellatura di Angagnola che separa il Pizzo Tre Vescovi dal Pizzo Berro. Dopo aver percorso il filo di questa insellatura, ha inizio la risalita del costone del Pizzo Berro. Ben presto la cresta si fa impegnativa costringendo il sentiero a spostarsi sulla destra. Si taglia un ripido versante erboso che scende verso la val di Panico. Si continua così per un buon tratto con pendenza marcata finchè il sentiero compie un’ansa e riguadagna il filo del crinale. Da qui in poi si procede sul filo di cresta o poco a sinistra in ambiente più marcatamente alpestre, con affioramenti rocciosi sempre più consistenti sui quali fioriscono genziane, i cuscinetti di silene acaule, la globularia e il lino. Ben presto si arriva al punto dove il sentiero si biforca: a sinistra un traverso consente di evitare la vetta. Noi invece proseguiamo diritti raggiungendo una zona rocciosa ed infine il cupolotto sommitale del Pizzo Berro (m 2259), erboso e contrassegnato da un ometto. Dalla piccola vetta ci si affaccia ora sul crinale che unisce il pizzo Berro alla Priora: è su questo che dovremo scendere per raggiungere l’insellatura che separa le due cime. Il crinale inizialmente è piuttosto ripido ed esposto soprattutto sul versante di destra e bisogna fare attenzione ai primi risalti. Man mano che si perde quota la pendenza diminuisce e il percorso si fa più semplice. Infine dopo essersi ricongiunti col sentiero che taglia in quota, si scende ancora lungo la cresta ora quasi in falsopiano fino a toccarne il punto più basso in corrispondenza di affioramenti rosati. Con pendenza costante e moderata si raggiunge così la sommità della Priora (m 2332, croce di vetta e libro firma). La Priora si chiama così in quanto in passato i suoi pascoli facevano parte della proprietà di un eremo retto da un Priore. Il ritorno avverrà per lo steso percorso dell’andata.

15 settembre 2019, Domenica

Escursione alle sorgenti del torrente Ambro (1245 m) dalla Madonna dell’Ambro (683 m).

DIFFICOLTA’: E

DURATA: 5 ore

DISLIVELLO: 600 m circa

EQUIPAGGIAMENTO NECESSARIO: Scarponi da montagna, abbigliamento escursionistico “ a strati”, giacca a vento, cappello, guanti, lampada frontale, bastoncini telescopici, pranzo a sacco ed acqua (almeno 1 litro e mezzo).

16 settembre 2019, Lunedì

Visita a paesi del Parco e ritorno a Castellammare nel pomeriggio

SISTEMAZIONI ALBERGHIERE E PASTI : Pernottamenti, colazioni e cene presso l’Hotel Hermitage di Sassotetto PREZZI: 50 € a persona al giorno la mezza pensione del venerdì e del sabato, 30 € il trattamento B&B della domenica (non è prevista la cena in albergo domenica sera in quanto parteciperemo a una braciata con i soci della sezione di Fermo e di altre sezioni marchigiane). Nel prezzo è incluso il sacco pranzo per le escursioni. Possibilità di camere matrimoniali, doppie, triple, quadruple, ecc.; PRENOTAZIONI AL MASSIMO ENTRO LUNEDI’ MATTINA 9 SETTEMBRE 2019 ALLE ORE 10:00

AVVERTENZA: I direttori di escursione si riservano di modificare in tutto o in parte le escursioni in programma in caso di condizioni meteo avverse o di condizioni dei sentieri e capacità dei partecipanti tali da impedire la conclusione delle escursioni nei tempi prefissati, oltreché rifiutare la partecipazione all’escursione ai soci non adeguatamente equipaggiati.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *