Escursione 27 Ottobre/2

Domenica 27 Ottobre 2019

Intersezionale in collaborazione con la sezione CAI di Piedimonte Matese

Monti del Matese

Monte Janara (1575 m) da Campo Braca
per i campi carsici del Matese

Difficoltà: E/EE

DIRETTORE DI ESCURSIONE:
NINO MASTELLONE 328.6142798 (C.S.)
ANTONIO DEL GIUDICE 320.8972708 (PM)

DISLIVELLO: 700m       DURATA: 6h soste escluse      LUNGHEZZA: 12Km      TIPOLOGIA: A

DESCRIZIONE DELL’ITINERARIO: L’itinerario ha inizio da Campo Braca, un vasto altopiano situato ad una quota di circa 1100 m, al centro del quale si trova un caratteristico abbeveratoio in pietra azionato da un’antica pompa a mano, ancora oggi utilizzato dai pastori locali.
Ci incamminiamo in direzione nord-ovest verso un vecchio casolare, la Masseria Caso, nei pressi della quale si trova l’ingresso dell’inghiottitoio di Campo Braca, un sistema ipogeo importante ed esteso che pare abbia la sua risorgenza a livello del Lago del Matese, presso la Sorgente del Rio Freddo.
Si procede per Vallecupa, attraversandola in direzione nord-ovest e si entra nel bosco, si risale una piccola dorsale al termine della quale il sentiero devia in direzione nord. Si prosegue all’interno del bosco lungo il sentiero segnato ed abbastanza evidente, con lieve dislivello in salita.
Dopo circa un chilometro e mezzo si raggiunge un’altra sella, che ci separa da Valle Janara (situata verso ovest). Valle Janara è una dolina dalle spiccate caratteristiche del territorio carsico, osservarla e percorrerla dà l’impressione di trovarsi all’interno di una immensa arena, contornata da maestosi faggi, che in questo periodo assumono le tipica colorazione autunnale.

  

Si percorre la valle ancora in direzione ovest e si entra nel bosco, dove il sentiero si perde tra le foglie del sottobosco, si risale il pendio mantenendo la stessa direzione fino ad arrivare ad un punto di sella che regala un suggestivo scorcio sulla vetta de La Gallinola (1923 m).
Da qui mancano circa 100 m di dislivello alla vetta ed il sentiero diventa più ripido ed impegnativo, si percorre il crinale sud del Monte Janara, caratterizzato dalla presenza di rocce affioranti, in alcuni casi è necessario aiutarsi con le mani per mantenere l’equilibrio tra le rocce. Dalla vetta il panorama è unico e regala una visuale mozzafiato sulla sottostante Piana delle Secine e sulle vette più alte del Matese.
Da qui si ritorna indietro fino alla Valle Janara, la si percorre sul lato sud per non perdere troppa quota e, arrivati alla sella già raggiunta all’andata, ci si incammina lungo l’impluvio in direzione sud, per raggiungere Campo Rotondo, l’ampio e suggestivo pianoro che prende il nome dalla sua forma circolare; al centro vi è un maestoso abbeveratoio e un pozzo. Nella parte nord del campo si trova l’inghiottitoio, che pare comunichi con la sorgente del Lete nel retrostante campo delle Secine.
Da Campo Rotondo si presegue entrando all’interno del bosco in direzione sud-est, si risale un vallone costeggiandolo sulla destra orografica fino a raggiungere un’ampia strada forestale che, dopo circa due chilomentri in leggera discesa, ci condurrà nuovamente a Campo Braca.

CRITICITA’: Il percorso non presenta particolari criticità, fatta eccezione per il tratto che dalla sella ad ovest di Valle Janara conduce alla vetta; in questo breve tratto il sentiero si fa molto ripido e poco visibile.

EQUIPAGGIAMENTO: Scarponi da montagna, abbigliamento escursionistico “a strati” (data la quota è possibile trovare temperature rigide anche in autunno), giacca a vento e/o mantellina antipioggia, pranzo a sacco, acqua (almeno 2 litri a persona), bastoncini telescopici, torcia.

AVVERTENZA: I direttori di escursione si riservano di modificare in parte l’itinerario in caso di condizioni meteo avverse o di condizioni del sentiero e capacità dei partecipanti tali da impedire la conclusione dell’escursione nei tempi prefissati. I Direttori, per la loro responsabilità si riservano di escludere dalla propria escursione i partecipanti non adeguatamente attrezzati e allenati.

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA: Tutti i partecipanti sono pregati di contattare i Direttori di Escursione. I non soci, per poter partecipare all’escursione, devono obbligatoriamente dare l’adesione informando i Direttori d’escursione entro il giorno 25/10 e versare in tempo le quote necessarie per dar corso alle coperture assicurative.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *