Escursione 27 Ottobre

Domenica 27 Ottobre 2019

Intersezionale in collaborazione con la sezione CAI di Caserta

Monti Lattari

da Punta Sant’Elia a Torca

Difficoltà: EE

DIRETTORE DI ESCURSIONE:
ENZO SOLLITTO 331 5822201 (CE)
GIUSEPPE ERCOLANO 393 4273868 (C.S.)

DISLIVELLO: 340 m     DURATA: 5h soste escluse      LUNGHEZZA: 10Km      TIPOLOGIA: A

TEMPI DI PERCORRENZA: 5 ore di cammino effettivo più le soste ;

EQUIPAGGIAMENTO NECESSARIO: Scarponi da montagna, abbigliamento escursionistico “a strati” (data la quota è possibile trovare temperature rigide anche in estate), giacca a vento e/o mantellina antipioggia, pranzo a sacco, acqua (almeno 2 litri a persona, non c’è acqua potabile sul percorso), bastoncini telescopici, torcia ;

DISLIVELLO E LUNGHEZZA: 340 m

DESCRIZIONE ITINERARIO: Descrizione itinerario: Dalla piazzetta di Colli di Fontanelle si imbocca la stradina che sale tagliando i primi tornanti della statale Nastro Azzurro fino al tornante più a monte, facilmente individuabile per la presenza di una edicola posta nella roccia. Da qui si abbandona la strada e si inizia a salire fra i castagneti lungo il sentiero 300 dell’Alta Via dei Monti Lattari; mano a mano che il bosco si dirada il panorama diventa sempre più ampio fino ad abbracciare l’intero golfo di Salerno. Camminando fra gli arbusti della gariga, ricca di fiori, profumi e colori della stagione, si raggiunge poi il promontorio della Malacoccola e quindi la frazione di Torca (350). Da Torca l’escursione prosegue fino a Punta S. Elia, dominata da un pino di notevoli dimensioni, dove sarà possibile fare la sosta per il pranzo; proseguendo lungo la via del ritorno, attraverso la fitta macchia mediterranea, si imbocca il sentiero che sale verso “Porta S. Elia” e da qui,continuando a salire lungo ripidi gradoni, si raggiunge il Belvedere (310) dove può considerarsi terminata l’escursione.
Si rammenta che il tratto che collega Punta S. Elia al Belvedere, poco prima di “porta S. Elia”, è interrotto dalla presenza di un cancello che verrà aperto dal proprietario del terreno circostante che detiene le chiavi e con il quale sono già stati presi accordi in tal senso per cui, nel caso fosse ancora chiuso, non deve essere in alcun modo superato in quanto la manovra è estremamente pericolosa, essendo il tratto abbastanza esposto.

ATTENZIONE: L’escursione è per i soli soci CAI in regola con l’iscrizione. Chiamare il direttore della propria sezione per la prenotazione e le modalità organizzative.

AVVERTENZA: I direttori di escursione si riservano di modificare in parte l’itinerario in caso di condizioni meteo avverse o di condizioni del sentiero e capacità dei partecipanti tali da impedire la conclusione dell’escursione nei tempi prefissati. L’escursione data la lunghezza del percorso è riservata esclusivamente a soci CAI ben allenati e motivati. Per partecipare all’escursione è necessario contattare i direttori d’escursione.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *