Escursione 22 dicembre

Escursione 22 dicembre

Domenica 22 dicembre 2019

Belvedere di Monte Faito (1034 m)
dal castello di Castellammare

DIFFICOLTA’: EE (per escursionisti esperti)
ATTENZIONE: itinerario molto ripido con alcuni facili passaggi di arrampicata di I grado ed alcuni tratti senza percorso obbligato.

Direttore di escursione:
Raffaele Luise (339.2040444)

Appuntamento alla stazione della Vesuviana di Castellammare di Stabia alle ore 8:45 (orario di arrivo dei treni in partenza da Napoli alle 8:11 e alle 8:26 da Sorrento)

EQUIPAGGIAMENTO NECESSARIO:
Scarponcini da escursionismo, abbigliamento escursionistico “ a strati”. Giacca a vento o mantellina antipioggia, cappello, pranzo a sacco ed acqua.

TEMPO DI PERCORRENZA: 4 ore circa (escluso soste)

DESCRIZIONE DELL’ITINERARIO: Dopo aver percorso il centro antico di Castellammare di Stabia, si sale lungo la Via Visanola, stretta stradina che corre lungo le mura del castello di Castellammare, con bel panorama sul porto ed il Golfo di Napoli. Si attraversa la S.S. sorrentina in corrispondenza del castello e si imbocca una stradella di servizio dell’Acquedotto che si percorre per un breve tratto, quindi si prende un sentiero sulla destra che conduce alla piccola chiesetta diruta di San Raffaele in un bel bosco di corbezzoli. Poco prima di raggiungere la chiesetta si devia a sinistra per uno stretto sentiero che in breve conduce alla cresta orientale del Vallone Vena Gatti, in corrispondenza di un vecchio casotto in pietra detto “la casarella o’monte”, punto di avvistamento utilizzato nelle due guerre mondiali. Tutta la zona è ricca di mirto, in particolare quello bianco. Si risale tutta la facile cresta rocciosa, panoramicissima, senza percorso obbligato, quindi si imbocca uno stretto sentiero (traccia utilizzata dai pastori) fino alla strada vicinale del Castagneto. Si attraversa il Castagneto per uscire fuori dal bosco su un ampia dorsale pietrosa sulla destra del Vallone Scurorillo. Si risale tale dorsale fino a sbucare sulla strada asfaltata per il monte Faito proveniente da Castellammare, poco più in basso del Piazzale dei Capi. Per la discesa è possibile prendere l’autobus, forse la funivia (da confermare) o ridiscendere a piedi per uno dei numerosi sentieri che portano a Castellammare.

AVVERTENZA: Il direttore di escursione si riserva di modificare l’itinerario in caso di condizioni meteo avverse o di condizioni del sentiero e capacità dei partecipanti tali da impedire la conclusione dell’escursione nei tempi prefissati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.