Escursione 26 Dicembre

Giovedì 26 Dicembre

MONTI TREBULANI

Monte SANT’ANGELO (865 m)

Difficoltà: E

-recupero dell’escursione del 9.11.2019 non realizzata per meteo sfavorevole-

DIRETTORE DI ESCURSIONE :PASQUALE IADICICCO:TEL 366.4637643

PERCORSO A.R.-
DISLIVELLO: 300 M CIRCA
DURATA: 3,30 COMPRESO SOSTE
DIFFICOLTÀ: E-
LUNGHEZZA: 8,00 KM CIRCA
L’ESCURSIONE SI FARA’ SOLO SE ARRIVERANNO  ADESIONI AL DIRETTORE DI ESCURSIONE MEDIANTE TELEFONATA O MESSAGGIO SMS ENTRO IL GIORNO 24-12-2019;

APPUNTAMENTO USCITA CASELLO AUTOSTRADALE DI CASERTA NORD ORE 8,00 E DA CONCORDARE TELEFONICAMENTE CON IL DIRETTORE DI ESCURSIONE(Si torna a pranzo a casa)

DESCRIZIONE

Il percorso di circa 7 km A.R. avrà inizio dal sentiero che porta alla grotta di San Michele Arcangelo (650 mt) con partenza dalla frazione di Profeti ( 517 metri s.l.m).nel comune di Liberi, ascesa totale di 300 metri, il tutto tra la bellissima e colorata querceta lungo il versante nord del monte Sant’Angelo.
Sarà interessante la visita alla grotta San Michele in prossimità di un’imponente parete rocciosa, sulla quale si apre un varco che permette l’accesso alla grotta: una cavità naturale, divisa in diversi ambienti, grandi e piccoli.
Si nota la presenza di stalattiti e stalagmiti dovute alle infiltrazioni di acqua che hanno depositato nei secoli carbonato di calcio.
Un luogo interessante per il suo alto valore naturalistico, ma anche storico. La grotta è stata infatti consacrata dai Longobardi al culto di San Michele Arcangelo.
Il monte Sant’Angelo fa parte della catena dei monti Trebulani.
-Il panorama che si osserva in vetta è piu’ o meno uguale a quello che si osserva sull’intera catena e cioè: <il mar Tirreno, il Vesuvio, le isole campane, i monti del Partenio, del Taburno, del Matese e del Maggiore fino a Roccamonfina.>

LEGGERE ATTENTAMENTE

EQUIPAGGIAMENTO: Scarponi da montagna, abbigliamento escursionistico “a strati”, giacca a vento o mantellina antipioggia, pranzo a sacco ed acqua, lampada frontale e bastoncini telescopici.

AVVERTENZA: Il direttore di escursione si riserva di modificare in parte l’itinerario, di annullarlo in caso di condizioni meteo avverse o di condizioni del sentiero poco adatte alle capacità dei partecipanti tali da impedire la conclusione dell’escursione nei tempi prefissati.  -in vetta sosteremo per circa una ora meteo permettendo-bisogna godersi il panorama!!!!!!!!

L’ESCURSIONE È RISERVATA AI SOCI CAI IN REGOLA CON LA ISCRIZIONE ANNO 2019. -Si richiede un buon allenamento –

– classificazione delle difficoltà escursionistiche-

NOTA PER LA DIFFICOLTÀ “E”
– Escursionistica: richiede un certo allenamento per la lunghezza del percorso e/o dei dislivelli da superare che normalmente è compreso tre i 500 e 1000 metri.  E’ un itinerario che si snoda su sentieri di ogni genere  quasi sempre segnalati, su tracce evidenti,  ma anche su pascoli e non presenta di norma tratti esposti o, nel caso di brevi passaggi o traversate su ripidi pendii con protezioni come barriere o cavi. Può richiedere un certo senso di orientamento e conoscenza del terreno montagnoso e necessita di un allenamento alla camminata e di calzature ed equipaggiamento adeguato

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *