Trekking Urbano tra Baia e Cuma – Domenica 2 Febbraio

  DOMENICA  2  FEBBRAIO 2020

 Trekking Urbano tra Baia E CUMA

Percorso storico-culturale tra Castelli, Chiese e Cimiteri dei Campi Flegrei

Scambio di data con l’escursione prevista per il 1 marzo

Difficoltà : T

 

Direttore di Escursione:

Raffaele D’Arco (3337686127)

Appuntamento con auto propria alle 08.30 a Castellammare di Stabia nei pressi dell’Ospedale oppure alle 09.30 direttamente all’ingresso del  Castello di Baia.

TEMPI DI PERCORRENZA: 10 ore circa (comprese le soste).

PERCORSO A PIEDI: 4 Km circa.  DISLIVELLO: indifferente.

EQUIPAGGIAMENTO NECESSARIO: Scarpe da trekking urbano, abbigliamento escursionistico “a strati” leggero, cappello, acqua in abbondanza, colazione a sacco.

Anche quest’itinerario sarà un percorso insolito nei Campi Flegrei dei vicoli e delle scale in un intreccio di Storia, Folclore, Arte, Natura e Tradizione.

Partiremo in auto da Castellammare, ma potrete anche venire direttamente alla prima tappa rappresentata dal Castello Aragonese di Baia che, a parte lo splendido panorama che offre, ospita il Museo Archeologico dei Campi Flegrei. Eccezionalmente, in questa data, sarà aperta anche la Chiesa della Madonna del Pilar. La chiesa, che si trova all’interno del Castello sulla Piazza d’Armi, risale alla metà del Cinquecento e riveste una grande importanza storica, oltre che religiosa.

Riprenderemo, poi, l’auto per arrivare nel centro di Bacoli per visitare la Piscina Mirabilis, enorme cisterna finale del grande acquedotto romano che da Serino vi portava l’acqua per servire la Classis Misenensis, la Flotta Romana qui ormeggiata  e le ville d’ozio dei Patrizi romani.

Passeremo, poi, sulla Spiaggia di Miseno dove la leggenda vuole sia sepolto l’omonimo trombettiere di Enea (in effetti il Capo Miseno con la sua sommità piatta rammenta la forma di un antico tumulo). Qui ci fermeremo per un panino (ottimi quelli locali) e poi faremo un percorso tra i vicoli passando per il tipico borghetto di Maremorto con la sua Chiesa di San Sossio ed il romano Sacello degli Augustali.

Riprenderemo l’auto per arrivate agli Scavi di Cuma, con il suo Antro della Sibilla e con tutti i nuovi agganci astronomici venuti alla luce anche tramite la nostra Unione Astrofili Napoletani.

Ritornando, ci fermeremo sul Lago d’Averno per un piccola passeggiata sul lungolago per vedere il Tempio di Apollo al tramonto e poi, finalmente, stanchi, ma felici, ritorneremo verso casa indicativamente verso le ore 19.00.

Tutti i riferimenti storico-culturali potrete trovarli su www.wikipedia.it

Qualche foto la trovate all’indirizzo:  www.raffaeledarco.it/Cuma-Baia

AVVERTENZA: Il Direttore di Escursione si riserva di modificare in parte l’itinerario in caso di condizioni meteo avverse o di condizioni del percorso e capacità dei partecipanti tali da impedire la conclusione dell’escursione nei tempi prefissati.

ATTENZIONE: per effettuare le doverose prenotazioni, è obbligatorio confermare la presenza telefonando al 3337686127 entro il giovedì precedente. 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *