DOMENICA 06 GIUGNO 2021
DOMENICA 06 GIUGNO 2021

DOMENICA 06 GIUGNO 2021

MONTI MARSICANI VERSANTE LAZIALE

ESCURSIONE SU MONTE DELLA STREGA (1909 m)

Difficoltà: EE

DIRETTORE DI ESCURSIONE :PASQUALE IADICICCO:TEL.3664637643

PERCORSO: TIPO A

DISLIVELLO TOTALE : m 1200 CIRCA DURATA    8.00    ORE

DIFFICOLTÀ: EE-

LUNGHEZZA: 17,00 KM CIRCA

L’ESCURSIONE SI FARA’ SOLO SE ARRIVERANNO  ADESIONI AL DIRETTORE DI ESCURSIONE MEDIANTE TELEFONATA    ENTRO IL GIORNO 4-6-2021 PER QUESTIONI ORGANIZZATIVE;

APPUNTAMENTO USCITA CASELLO AUTOSTRADALE DI CASERTA NORD DA CONCORDARE TELEFONICAMENTE CON IL DIRETTORE DI ESCURSIONE

DESCRIZIONE

Descrizione:
Bellissimo anello con partenza da località Pantano- (FR) (915m) sul versante laziale del PNALM (Parco Nazionale d’Abruzzo, del Lazio e del Molise) –punto di riferimento area antistante il Ristorante il “ Covo dei Briganti” -. Il percorso in    salita inizierà    attraversando il Vallone del Rio, il Vallone Capo d’Acqua e la Valle Carbonara, per divenire più ripido in prossimità del Rifugio di Jorio (1830m). Da questo punto in poi inizierà la camminata    di cresta che ci porterà a calpestare    ben quattro vette.

Passando attraverso la Costa del Ceraso avremo in sequenza il Picco La Rocca (1869m), il Monte La Rocca (1924m) – Monte la Strega (1909 m)e monte Pietroso (1876).

Il punto più elevato di questo tratto è la vetta del Monte La Rocca con i suoi 1924 m che, in caso di giornata limpida, permette di godere di un panorama che va dal Gran Sasso all’Isola d’Ischia .

Terminata la cresta, da questo punto in poi il sentiero scende: prima per pascoli erbosi fino al valico del Monte Tranquillo e da qui, con ripida discesa per il Vallone del Peschio, che ci consentirà di giungere nuovamente a Pantano dove sono state parcheggiate    le nostre auto nei pressi del ristorante . Il percorso    sarà di circa 17 km con    1200 metri di dislivello.

In questa zona del parco è consistente la presenza dell’Orso    bruno Marsicano che si nutre    di bacche    mature bacche mature di Rhamnus Alpinus ( ramno alpino)    nei mesi    agosto-settembre.

ATTREZZATURA:

– bastoncini, carta da escursionismo, abbigliamento specifico, scarponi DA TREKKING, pranzo al sacco, occhiali e crema da sole, telo in alluminio termico e lampadina frontale,mantella antipioggia.

-Il percorso è prevalentemente costituito da rocce,con pendenze impegnative , pertanto necessitano buone scarpe    da    trekking con suola vibram, bastoncini telescopiciecc.oltre AD UN BUON ALLENAMENTO FISICO.

SI RACCOMANDA UNA BUONA SCORTA DI ACQUA-MINIMO DUE LITRI-

NORME DI COMPORTAMENTO DEI PARTECIPANTI:

-ogni partecipante durante lescursione dovra seguire il direttore d escursione (D.E.),non uscendo dal sentiero e mai mettersi davanti al D.E.;

-dovrà seguire le indicazioni del D.E. scrupolosamente;

-chi per qualsiasi motivo dovesse fermarsi deve avvertire chi chiude la fila    per dar la possibilità al medesimo di attenderlo-

-non si lasciano rifiuti in giro-

-per preparare una escursione il lavoro è tanto, quindi durante il cammino seguire le indicazioni di D.E. serve ad evitare inconvenienti che possono rallentare gli obiettivi del programma di giornata.

nota per la difficoltà “EE”che si consiglia di leggere attentamente

EE = “percorso per Escursionisti Esperti”
Itinerari generalmente segnalati ma che richiedono capacità di muoversi su terreni impegnativi. Sentieri o tracce su terreni impervi e infidi (pendii ripidi, scivolosi
di erba, misti di rocce ed erba, roccia, detriti). Terreni vari, a quote relativamente elevate (pietraie, brevi nevai non ripidi, pendii aperti senza punti di riferimento, ecc.). Tratti rocciosi con lievi difficoltà tecniche. Sono compresi percorsi attrezzati e vie ferrate fra quelle di minor impegno ma per le quali è necessario l’uso dei dispositivi di autoassicurazione. Restano esclusi i percorsi su ghiacciai, anche se pianeggianti e all’apparenza senza crepacci.
Necessitano di esperienza di montagna in generale e buona conoscenza dell’ambiente alpino; passo sicuro, assenza di vertigini e una certa attitudine all’esposizione; equipaggiamento, attrezzatura e preparazione fisica devono essere adeguati.

L’escursione è riservata ai soci in regola con le quote 2020/2021.

Sulla base del protocollo operativo predisposto dal C.A.I. Centrale, i partecipanti sono invitati a scaricare e a prendere visione del seguente documento:

* Protocollo riavvio dell’attività escursionistica e cicloescursionistica – Note operative partecipanti

Scarica il documento

I partecipanti dovranno consegnare al Direttore d’escursione il seguente modulo di autodichiarazione debitamente compilato.

* Modello di autodichiarazione per l’attività escursionistica e ciclo escursionistica –

Scarica e compila il documento

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *