Domenica 5 Settembre – Da Tralia alla Porta di Faito
Domenica 5 Settembre – Da Tralia alla Porta di Faito

Domenica 5 Settembre – Da Tralia alla Porta di Faito

Domenica 5 Settembre 2021

Monti Lattari

 Da Tralia alla Porta di Faito (1222 m)

per le Tese di Pimonte e ritorno per l’Acqua dei Porci

Difficoltà: EE

 DIRETTORE DI ESCURSIONE:

Matteo Pisacane, Tf: 3347056734

 

DISLIVELLO: 1000 m       DURATA: 8 ore  soste escluse

LUNGHEZZA: 12 Km      TIPOLOGIA: A

APPUNTAMENTO: ore 8.00, con auto proprie, a C/mare di Stabia Viale Puglia nei pressi del Centro Laser oppure ore 8.30 a Pimonte via Chiesa Tralia 1 nei pressi del campo sportivo San Michele.

DESCRIZIONE DELL’ITINERARIO: il percorso è un anello composto dal sentiero Cai 334 denominato Tese di Pimonte e da un tratto del sentiero Cai 350  che percorreremo in discesa dalla cresta del Faito.

Si inizia aggirando lo stadio comunale alla sua destra e si imbocca una vecchia mulattiera che salendo a tornanti conduce sino alla località Porta del Faito (1222 m), nei pressi del Santuario di San Michele, qui si incrocia il sentiero 350 che percorreremo lungo la linea di cresta in  direzione Piazzale dei Capi, fino all’incrocio con il sentiero 336 in località Monte Faito (1110 m), in questo punto inizia la discesa sempre sul 350 verso la sorgente dell’Acqua dei Porci unico punto di rifornimento idrico della giornata.

Proseguendo in discesa a quota 645 si incrocia la rotabile che sale da Quisisana a Faito, a quota 410 il piccolo sito di arrampicata, Pizzo delle Monache e infine a quota 303 un incrocio che ci riporta di nuovo sul sentiero Cai 334 in direzione del monte Coppola, poi percorreremo la strada comunale via Canti per raggiungere il punto da cui ha avuto inizio l’escursione.

 INFORMAZIONI STORICHE:

 Un tempo il sentiero 334 veniva denominato il “Sentiero dei 30 gradoni” riferendosi probabilmente al numero di “tese” tra i tornanti che conducono al Faito.

ATTENZIONE: diversi tratti in salita delle Tese sono parzialmente chiusi da rovi ed il tratto finale di via  Canti è su asfalto in forte pendenza.

 EQUIPAGGIAMENTO: Scarponi da montagna alti con suola Vibram, abbigliamento escursionistico leggero a strati,  bastoncini telescopici, cappellino, occhiali da sole, protezione solare, pranzo al sacco, acqua minimo 1,5 lt. L’unico punto di approvvigionamento idrico è a metà percorso alla sorgente dell’acqua dei porci la cui portata è molto ridotta .

AVVERTENZA: il direttore di escursione si riserva di modificare in parte l’itinerario in caso di condizioni meteo avverse o di condizioni del sentiero e capacità dei partecipanti tali da impedire la conclusione dell’escursione nei tempi prefissati. Per partecipare all’escursione è necessario contattare il direttore d’escursione.

Sulla base del protocollo operativo  anticovid predisposto dal C.A.I. Centrale, i partecipanti sono invitati a scaricare e a prendere visione del seguente documento:

* Protocollo riavvio dell’attività escursionistica e cicloescursionistica – Note operative partecipanti

Scarica il documento

I partecipanti dovranno consegnare al Direttore d’escursione il seguente modulo di autodichiarazione debitamente compilato.

* Modello di autodichiarazione per l’attività escursionistica e ciclo escursionistica –

Scarica e compila il documento

 ESCURSIONE RISERVATA AI SOLI SOCI

 

 

 

 

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *