Alpinismo Giovanile 26 settembre

Alpinismo Giovanile 26 settembre

Domenica 26 Settembre 2021

Alpinismo Giovanile

Logo Alpinismo Giovanile

PARCO NAZIONALE DEL CILENTO

 MONTE LICOSA, PUNTA LICOSA E IL BORGO DI CASTELLABATE DALLA FRAZIONE S.MARIA

Difficoltà: E

Direttori di escursione: Pio Gaeta (335 6339741)

Dislivello in salita e discesa: 450m circa

Distanza: 13Km circa

Durata: ore 5 circa

AVVERTENZE: Gli appuntamenti di alpinismo giovanile sono riservati esclusivamente ai ragazzi eventualmente accompagnati dai genitoriI ragazzi possono essere affidati agli Accompagnatori di Alpinismo Giovanile. In quest’ultimo caso, il genitore (ovvero il tutore legale) deve far pervenire il modulo di autorizzazione allegato via Whatsapp al direttore.

I non soci, che intendono partecipare all’appuntamento devono comunicare i propri dati anagrafici ai Direttori di Escursione per la stipula dell’assicurazione giornaliera del costo di €6,00 entro venerdì.

 

APPUNTAMENTO: nei pressi dell’Opedale S.Leonardo in Viale Europa alle ore 07:30 con partenza per S.Maria di Castellabate alle ore 07:45 con auto proprie, oppure direttamente nel parcheggio comunale gratuito “Piazza Antonio Mondelli” nei pressi di via O.Pepi di S.Maria di Castellabate, da dove partirà l’escursione alle ore 09:45. (attenzione il parcheggio è grande indicativamente come punto di ritrovo recarsi in direzione dei servizi igienici comunali situati dalla parte opposta dell’ingresso del parcheggio)

EQUIPAGGIAMENTO: Scarpe da trekking, abbigliamento escursionistico leggero a strati, bastoncini telescopici, cappellino, occhiali da sole, protezione solare, pranzo al sacco, acqua consigliata una capacità di trasporto di 1,5 lt. Troveremo punti di rifornimento idrico (sia fontane che bar) lungo il percorso, ma non nella zona della Tenuta Licosa. Lampada da Trekking Frontale.

Inoltre condizioni climatiche e tempistica ,  permettendopotremo concederci un fugace bagno ristoratore nelle caratteristiche acque della riserva marina di Punta Licosa quindi sono consigliati: costume da bagno, telo da spiaggia, occhialini da nuoto per la visione dei fondali, ma soprattutto sono fortemente consigliati se non obbligatori scarpe da scoglio o sandaletti con suola antiscivolo di qualità, per accedere al mare a causa della particolare conformazione aspra della costa (il famoso Flysch del Cilento), onde evitare spiacevoli tagli ai piedi e scongiurare spiacevoli scivolate.

DESCRIZIONE DELL’ITINERARIO: partiremo dal centro dell’incantevole borgo turistico di S.Maria di Castellabate che insieme all’antico borgo di Castellabate è stato set cinematografico del famoso film “Benvenuti al Sud” seguendo l’itinerario del bellissimo Sea-Front pedonale che da S.Maria porta sino alla frazione di San Marco, percorrendo il caratteristico passaggio “sul Muretto” di Pozzillo, e poi il panoramico sentiero che porta alla frazione San Marco, da dove intraprenderemo la prima ascesa della giornata per raggiungere la vetta del Monte Licosa, qui dopo due brevissime soste (sulla vetta e al  “Semaforo” alto), per godere del panorama cominceremo la discesa verso la “Tenuta Licosa” dove all’ombra della inebriante Pineta presso una delle tante caratteristiche calette ci fermeremo per consumare la colazione a sacco e per un fugace bagno ristoratore (tempo e condizioni climatiche permettendo).
Indi riprenderemo il cammino verso Punta Licosa per sostare brevemente di fronte all’isola di Licosa, dove appunto la leggenda narra sia morta e sepolta la Sirena Leucosya, e da li faremo ritorno a S.Marco per il sentiero classico da dove in condizioni di visuale favorevole si gode di una stupenda vista di tutta la catena dei Monti Lattari sino a Capri.
Quindi da San Marco ritorneremo verso la loc. Pozzillo di S. Maria, concedendoci una piccola deviazione per visitare la chiesa di San Marco e Santa Maria della Speranza.
Da Pozzillo faremo veloce e facile ritorno alla propria auto seguendo il corso principale di S.Maria,

RISCHI E RESPONSABILITA’: I partecipanti intervenendo alla gita sociale, accettano i rischi della pratica di attività in ambiente montano e sollevano da qualsiasi responsabilità la Sezione CAI di Castellammare, i Direttori di gita ed i collaboratori per incidenti ed infortuni che si dovessero verificare durante l’escursione.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *