Gita sociale 29 ottobre – 3 novembre

Gita sociale 29 ottobre – 3 novembre

Da Venerdì 29 ottobre

a mercoledì 3 novembre 2021

 Sicilia – Parco delle Madonie

DIFFICOLTA’: E/EE

 

Direttore di escursione:  Raffaele LUISE (339.2040444)

Accompagnatori della sezione di Petralia: Mario VACCARELLA (349.2227262);

Filippa SPITALE (328.1383253)

 

PROGRAMMA DI MASSIMA

29 ottobre 2021, Venerdì

ore 17:30 – Partenza da Castellammare (appuntamento al Viale Europa nei pressi dell’Ospedale) con auto proprie.

ore 20:15 – Partenza da Napoli con nave della Tirrenia

30 ottobre 2021, Sabato

ore 6:45 – Arrivo a Palermo, colazione al bar e trasferimento a Piano Battaglia

ore 10:00 – Partenza per escursione da Piano Battaglia al Pizzo Carbonara (1979 m)

DIFFICOLTA’: E

DURATA: 4 ore

DISLIVELLO complessivo: 650 m – LUNGHEZZA percorso: 9 km

BREVE DESCRIZIONE ITINERARIO:

Il Pizzo Carbonara è la montagna più alta delle Madonie ed è la seconda vetta della Sicilia dopo l’Etna. E’ posto alla base di un altopiano carsico. Si presenta come una serie di creste nude ed arrotondate separate da doline e valli dove si sviluppa la faggeta. Nelle giornate senza foschia, lo spettacolo che si può ammirare dalla vetta è straordinario: verso nord si distinguono spesso le Isole Eolie, ad est si vede la Catena dei Nebrodi ed a volte anche il vulcano Etna. In questo habitat è presente una farfalla endemica: la Parnassius apollo ssp. Siciliae.Dalla polje della Battaglietta, attraversata la stessa su terreno naturale, con una breve deviazione si raggiunge l’imboccatura dell’inghiottitoio omonimo. Si riprende la mulattiera e si prosegue in salita alla Selletta Zottafonda, quindi su sentiero sempre in salita per Valle Chiusa sino alla selletta sotto il Pizzo Carbonara, per facili roccette si raggiunge la vetta. Discesa per il sentiero di Pizzo Scalonazzo a Piano della Battaglia e ritorno alle auto. Colazione a sacco o pranzo al rifugio Marini del CAI ubicato a Piano Battaglia.

Ore 16:30 – Trasferimento in auto a Petralia Sottana – Pernottamento in B&B

Ore 20:00 – Cena al Ristorante

31 ottobre 2021, Domenica

ore 7:30 – Appuntamento in Piazza Duomo a Petralia Sottana

ore 7:45– Partenza per l’escursione: Tappa Sentiero Italia CAI n. V16 e V16v “Sentiero della Pace” –Cresta Monte San Salvatore – Santuario Madonna dell’Alto (Parco delle Madonie)

DIFFICOLTA’: EE

DURATA: 9 ore

DISLIVELLO: 1000 m – LUNGHEZZA percorso: 20 km

Il sentiero, realizzato in onore di San Paolo Giovanni Papa Wojtyla,  raggiunge Monte Madonna dell’Alto, cuore delle montagne del Parco delle Madonie dove sorge una Chiesetta del 1400 circa  con Eremo. Il sentiero riesce a legare la spiritualità arcaica della montagna alla religiosità di questi luoghi. Richiama, con la semplicità di montanari e pellegrini, provenienti da ogni luogo, i valori di amore, pace e fratellanza dei popoli, offrendo, senza retorica, momenti di meditazione, di spiritualità nella cornice dei valori naturalistici più preziosi di questo territorio. Il percorso è misto, su sterrate, sentieri, faggeta e roccette.

DESCRIZIONE ITINERARIO:

Da ponte di San Brancato tappa V16 Si Ca si prosegue verso Pizzo Sant’Otiero, Portella di Mele per la variante estiva del Sentiero Italia Cai V16v, Cozzo del Filatore, cresta  di M. San Salvatore e Visita Santuario Madonna dell’Alto (mt.1827). Il percorso coincide con un tratto della tappa del Sentiero Italia Petralia Sottana-Piano Battaglia e variante estiva.

Rientro a Petralia nel pomeriggio dal sentiero dei pellegrini, variante estiva n. sentiero 579, in discesa da quota 1827 m a 900 m nella valle del fiume Imera  e risalita ai 1000 m di Petralia sottana.

https://sentieroitaliamappe.cai.it/index.php/view/map/?repository=sicaipubblico&project=SICAI_Pubblico

1 novembre 2021, Lunedì

ore 8:00 – Appuntamento in Piazza Duomo a Petralia Sottana con auto proprie e trasferimento alla località Pomieri sulla Strada Provinciale 54

ore 8:45– Partenza per l’escursione Contrada PomieriPiano Pomo-Agrifogli Giganti

DIFFICOLTA’: EE

DURATA:6 ore

DISLIVELLO:380 m – LUNGHEZZA percorso:14 km (a/r)

DESCRIZIONE ITINERARIO:

Lasciate le macchine sulla dx a passo canale, si prosegue a sx a piedi dalla tabella indicativa per un tratto del Sentiero Italia Cai n.554 fino a Passo Bonfante passando per il marcato Case Lapazza-poco più a valle, subito prima del guado del vallone Faguara, troviamo un punto di osservazione costituito dall’affioramento di brecce dolomitiche del triassico superiore (circa 220 milioni di anni fa) di colore grigio, frammiste ad argilliti e marne dalle variazioni cromatiche che vanno dal grigio al giallo, passando per l’azzurro – al fondo del vallone, a sx, si prosegue per Piano Battaglia. Noi proseguiremo a dx attraversando il torrente e salendo per il passo di balzo Canna, dove nidifica l’aquila reale (il gruppo si mantiene lontano dall’aereale interessato), scendendo giù per Frattasella; da qui la vegetazione dominante è il leccio. Con un fondo pietroso su sentiero si raggiunge una sterrata (da dove a sx si sale per monte Ferro e monte Carbonara), proseguendo si raggiunge un abbeveratoio e salendo qualche 100 m. di quota, in 15 minuti si raggiunge Piano Pomo e i meravigliosi Agrifogli giganti (Ilex Aquifolium L.). Mentre altrove l’agrifoglio forma cespugli o piccoli alberi sottomessi alla mole dei faggi o dei roveri, qui forma un popolamento puro, con individui che possono raggiungere altezze superiori ai quindici metri di altezza e i cui fusti, con crescendo tra loro raggiungono diametri notevoli e dalle forme più disparate che si lasciano interpretare come nuvole al tramonto.

Il percorso viene effettuato in escursione  A/R, da e fino alle auto lasciate  in contrada Pomieri.

Gli Agrifogli di Piano Pomo sono oggetto di studio e salvaguardia dall’ente parco delle madonie e Unipa, nel 2013 il CAI li ha inseriti nei 150 casi d’Italia per le criticità (salvaguardia), estrema bellezza e ricchezza di biodiversità.

2 novembre 2021, Martedì

ore 8:30 – Appuntamento in Piazza Duomo a Petralia Sottana e partenza con auto proprie per visita a paesi tipici della zona

Ritorno a Palermo nel pomeriggio.

Ore 20:15– Partenza per Napoli con nave della Tirrenia

3 novembre 2021, Mercoledì

ore 6:45 – Arrivo a Napoli

 

EQUIPAGGIAMENTO NECESSARIO per le escursioni:Scarponi da montagna, abbigliamento escursionistico “ a strati”, giacca a vento, cappello, guanti, lampada frontale, bastoncini telescopici, pranzo a sacco ed acqua (almeno 1 litro e mezzo

Costo B&B: 25 € a persona/ notte; Costo cene: 28 € a persona.

Ciascun partecipante acquisterà personalmente il biglietto della nave, una volta avuta conferma della prenotazione dal direttore d’escursione.

AVVERTENZA: Il direttore di escursione si riserva di modificare in tutto o in parte le escursioni in programma in caso di condizioni meteo avverse o di condizioni dei sentieri e capacità dei partecipanti tali da impedire la conclusione delle escursioni nei tempi prefissati. 

PRENOTAZIONI AL MASSIMO ENTRO DOMENICA SERA 17 OTTOBRE 2021 ALLE ORE 21:00, telefonando al direttore di escursione. Sarà necessario il versamento di una caparra di € 50,00 in contanti presso lo studio fotografico Lombardo in Piazza Giovanni XXIII a Castellammare oppure mediante bonifico sul conto corrente IBAN: IT46U0338822102000000010832, intestato a Raffaele Luise. Saranno anmmessi a partecipare solamente i soci in regola con il pagamento della quota sociale per l’anno 2021.

Sulla base del protocollo operativo  anticovid predisposto dal C.A.I. Centrale, i partecipanti sono invitati a scaricare e a prendere visione del seguente documento:

* Protocollo riavvio dell’attività escursionistica e cicloescursionistica – Note operative partecipanti

Scarica il documento

I partecipanti dovranno consegnare al Direttore d’escursione il seguente modulo di autodichiarazione debitamente compilato.

* Modello di autodichiarazione per l’attività escursionistica e ciclo escursionistica –

Scarica e compila il documento

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *