Escursione sabato 5 marzo

Escursione sabato 5 marzo

L’escursione inizialmente programmata per SABATO 26 Febbraio è stata spostata a Sabato 5 Marzo2022

Monte Friento (770 m)

Difficoltà: E

DIRETTORE DI ESCURSIONE :PASQUALE IADICICCO:TEL.3664637643 

PERCORSO A.R.DA FONTANA LAZZARO-COMUNE DI LIBERI- (472 M) A MONTE FRIENTO (770 M)

DISLIVELLO: 300 M

DURATA: 5.00 ORE  COMPRESO SOSTE

 DIFFICOLTÀ: E-

LUNGHEZZA: 5 KM

L’ESCURSIONE SI FARA’ SOLO SE ARRIVERANNO  ADESIONI AL DIRETTORE DI ESCURSIONE MEDIANTE TELEFONATA O MESSAGGIO SMS ENTRO IL GIORNO 03.03.2022;

 APPUNTAMENTO USCITA CASELLO AUTOSTRADALE DI CASERTA NORD DA CONCORDARE TELEFONICAMENTE CON IL DIRETTORE DI ESCURSIONE

 

DESCRIZIONE

Il  percorso inizia da fontana Lazzaro, dall’area  pic-nic caratterizzata da  grandi  cerri;

Il Cerro (Quercus cerris) è un grande albero che può arrivare a 35 m di altezza con un diametro del tronco che di conseguenza supera il metro. Non è longevo come altre querce (Rovere e Farnia per esempio). Il tronco è dritto e slanciato da cui partono branche robuste, le più basse sono a andamento orizzontale e corte, poi diventano sempre più ascendenti e sinuose. La chioma dapprima è ovale, poi diventa globosa e mediamente densa.

– Fontana  Lazzaro si  raggiunge dall’abitato di Villa nel comune di Liberi, ubicata nei pressi  dell’incrocio delle strade provenienti da Pontelatone-Treglia, da Castel di Sasso ed appunto da Villa.

Il monte Friento fa parte della catena dei  monti Trebulani.

-Il panorama che si osserva in vetta è piu’ o meno uguale a quello che si osserva sull’intera catena dei Trebulani e cioè:

<il mar Tirreno, il Vesuvio, le isole campane, i monti del Partenio, del Taburno, del Matese e del Maggiore fino a Roccamonfina.>

 

ATTREZZATURA:

– bastoncini, carta da escursionismo, abbigliamento specifico, scarponi DA TREKKING, pranzo al sacco, occhiali e crema da sole, telo in alluminio termico e lampadina frontale,mantella antipioggia.

-Il  percorso è  costituito da  rocce,con pendenze impegnative , pertanto  necessitano  buone  scarpe  da  trekking  con suola vibram, bastoncini telescopiciecc.oltre AD UN BUON ALLENAMENTO FISICO.

SI RACCOMANDA UNA BUONA SCORTA DI ACQUA- DUE LITRI-

 

NORME DI COMPORTAMENTO DEI PARTECIPANTI:

-ogni partecipante durante lescursione dovra seguire il direttore d escursione (D.E.),non uscendo dal sentiero e mai mettersi davanti al D.E.;

-dovrà seguire le indicazioni del D.E. scrupolosamente;

-chi per qualsiasi motivo dovesse fermarsi deve avvertire chi chiude la fila  per dar la possibilità al medesimo di attenderlo-

-non si lasciano rifiuti in giro-

-per preparare una escursione il lavoro è tanto, quindi durante il cammino  seguire le indicazioni di D.E. serve ad evitare inconvenienti che possono rallentare gli obiettivi del programma di giornata.

 

 nota per la difficoltà “E”che si consiglia di leggere attentamente

E = “percorso Escursionistico”
Itinerari che si svolgono su terreni di ogni genere, quali pascoli,  pietraie, detriti, bosco, anche ripidi e con la traccia più o meno evidente ma sempre con segnalazioni adeguate. I tratti che presentano difficoltà tecniche, quali esposizione o passaggi su roccia, sono limitati e in genere protetti o assicurati ed eventualmente facilitati dalla presenza di attrezzature che non richiedono l’uso di equipaggiamento specifico.
Possono esservi brevi tratti pianeggianti o lievemente inclinati di neve residua senza pericoli.
Richiedono un certo senso d’orientamento, adeguata conoscenza ed e esperienza di ambiente alpino, allenamento alla camminata, calzature ed equipaggiamento adeguati.

 AVVERTENZE:

1- All’escursione saranno ammessi esclusivamente i soci dotati di green pass rafforzato o esenti dalla campagna vaccinale, sulla base di idonea certificazione medica. La prenotazione all’escursione è obbligatoria!

2 – ll direttore di escursione si riserva  di modificare in parte l’itinerario in caso di condizioni meteo avverse o di condizioni del sentiero e capacità dei partecipanti tali da impedire la conclusione dell’escursione nei tempi prefissati. 

3 – Sulla base del protocollo operativo predisposto dal C.A.I. Centrale, i partecipanti sono invitati a scaricare e a prendere visione del seguente documento:

Protocollo riavvio dell’attività escursionistica e cicloescursionistica – Note operative partecipanti

Scarica il documento(inserire il documento)

I partecipanti dovranno consegnare al Direttore d’escursione il seguente modulo di autodichiarazione debitamente compilato.

* Modello di autodichiarazione per l’attività escursionistica e ciclo escursionistica –

Scarica e compila il documento(inserire il documento)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.