Domenica 20 Marzo 2022

Domenica 20 Marzo 2022

Secondo appuntamento per interventi di Manutenzione dei Sentieri

Da Agerola (galleria) al Monte Cerreto (m. 1313)

Coordinatori Gruppo Sentieri:

Massimo Cesaro tel. 338 9264905
Matteo Pisacane tel. 334 7056734

Gli interventi di manutenzione, per questo secondo appuntamento, avverranno sempre sul SENTERO 300, ovvero sul tratto che parte dall’incrocio del sentiero CAI 367 (Le Palommelle) col sentiero 300 in località Colle S. Angelo, fino alla vetta del Monte Cerreto ed è fin d’ora fissato per:

DOMENICA 20 marzo p.v. alle ore 7,45 di fronte al Centro Laser al viale delle Puglie a C.mare di Stabia oppure alle ore 8,30 nei pressi del punto di partenza del sentiero 367, ovvero subito all’uscita della galleria di Agerola per chi viene da Pimonte-Gragnano (nei pressi possibilità di parcheggio sulla sinistra, all’imbocco della vecchia galleria dismessa – NOTA BENE non c’è la possibilità di raggiungere il punto di partenza con mezzi pubblici a quell’ora);

Dal punto di partenza si affronta in salita il sentiero 367 e si raggiunge il sentiero 300 nei pressi del Colle S. Angelo. Si prende a seguire dapprima l’ampia sterrata del sentiero 300 (Alta Via) alternando tratti in salita ed altri in leggera discesa. Si aggira sulla ds. il monte Cervigliano fino a giungere ad un incrocio dove sulla sinistra c’è la deviazione per l’acqua del Vrecciaro. Tralasciata questa deviazione si prosegue subito dopo sulla sinistra, tralasciando anche il tracciato più evidente sulla destra che continua regolare verso S. Maria ai Monti. Il sentiero in salita è adesso meno evidente e conduce ad un piccolo valico da dove procede ancora alternando tratti più o meno impegnativi fino all’altopiano del Megano. Dall’altopiano si prende il sentiero sulla destra più evidente fino a giungere all’attacco della salita finale (quota m. 1090 circa). Sulla sinistra il percorso sale decisamente fino alla vetta del Monte Cerreto. Al ritorno si segue lo stesso percorso.

Sollecitiamo, data l’importanza dell’appuntamento, tutti i Direttori di Escursione ed i Titolati della Sezione a partecipare.

Vi chiediamo inoltre:

1) la puntualità ed un cenno di adesione contattando i coordinatori anche via mail (cecomsas@virgilio.it) o con un messaggio w.app;

2) di portare tutte le piccole attrezzature che possedete;

3) di venire con abbigliamento adeguato;

Tutti gli interventi saranno coordinati dai soci che hanno già fatto esperienze di questo tipo che avranno il compito di guidare quelli meno esperti illustrando le modalità di intervento.

Tutti i soci CAI, siccome trattasi di appuntamento ufficiale, sono assicurati contro eventuali infortuni.

Voglio rammentare brevemente alcune regole base e di buon senso che comunque non devono essere disattese:

  1. non esagerare con la segnatura, in particolare non fare segni molto ravvicinati ed apporre solo quelli strettamente indispensabili rinfrescando preferibilmente quelli già presenti. Se c’è un solo sentiero senza bivi e deviazioni è inutile fare segni ogni 50 metri, in questo caso basterà un segno ogni 300 metri circa;
  2. qualora erroneamente vengano posti due segni ravvicinati o in luoghi non opportuni procedere senza indugio alla eliminazione di quello errato o superfluo;
  3. non apporre segni su tratti di muratura in pietra viva (o di tufo) di buona e recente fattura, preferire vecchie murature oppure pali ed altri supporti orizzontali e verticali, ma sempre con discrezione affinché la segnatura non possa caratterizzarsi come il danneggiamento di una proprietà privata;
RISCHI E RESPONSABILITA’: I partecipanti intervenendo all’attività sociale, accettano i rischi della pratica di attività in ambiente montano e sollevano da qualsiasi responsabilità la Sezione CAI di Castellammare, i Coordinatori ed i collaboratori per incidenti ed infortuni che si dovessero verificare durante l’escursione.

TEMPI DI PERCORRENZA: Ore 6 di cammino effettivo (tempo di marcia puramente indicativo, gli interventi di manutenzione allungheranno di molto i tempi dell’escursione, si prevede il rientro ad Agerola intorno alle 17,30) per circa 18 km. di percorso tra andata e ritorno;

EQUIPAGGIAMENTO NECESSARIO: Scarponi da montagna, abbigliamento escursionistico “a strati”, giacca a vento o mantellina antipioggia, pranzo a sacco ed acqua, lampada frontale e bastoncini telescopici;

DIFFICOLTA’: EAttenzione: il percorso completo è piuttosto lungo! In caso di pioggia l’escursione sarà annullata, nel dubbio contattare i coordinatori.

DISLIVELLO: 800 metri circa in salita ed altrettanti in discesa considerando i vari saliscendi del percorso completo.

AVVERTENZA: I coordinatori si riservano di modificare in parte l’itinerario, di annullarlo in caso di condizioni meteo avverse o di condizioni del sentiero e capacità dei partecipanti tali da impedire la conclusione dell’escursione nei tempi prefissati.

Sulla base del protocollo operativo predisposto dal C.A.I. Centrale, i partecipanti sono invitati a scaricare e a prendere visione del seguente documento:

* Protocollo riavvio dell’attività escursionistica e cicloescursionistica – Note operative partecipanti

Scarica il documento

I partecipanti dovranno necessariamente consegnare ai Direttori d’escursione il seguente modulo di autodichiarazione debitamente compilato.

* Modello di autodichiarazione per l’attività escursionistica e ciclo escursionistica –

Scarica e compila il documento

ATTENZIONE: Saranno ammessi all’escursione solo i soci in regola con l’iscrizione che avranno preventivamente comunicato al direttore la loro partecipazione e dotati di Green Pass Rafforzato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.